Sistema di riciclaggio in Svizzera

Sul fotovoltaico (FV) girano diverse voci sbagliate. Eppure, la produzione di energia elettrica attraverso il FV è un metodo sostenibile che non danneggia l’ambiente e rispetta le risorse. Il FV fornirà dunque un contributo importante affinché la Svizzera possa raggiungere gli obiettivi della Strategia energetica 2050.

Massima trasparenza

Le materie prime nei moduli FV

Purtroppo molti credono che i moduli FV contengano numerose sostanze pericolose e che scarseggiano in natura. Ma in realtà non è così. Il vetro, il componente principale dei moduli (90%), viene prodotto da risorse naturali presenti in natura in modo pressoché illimitato. Il più importante componente del vetro è il diossido di silicio che viene ricavato dalla sabbia di quarzo. Gli altri strati dei moduli sono costituiti da wafer di silicio, film laminati, una piccola quantità di metallo e, a seconda del tipo di modulo, un film sul lato posteriore. I wafer di silicio vengono riciclati insieme al vetro e riutilizzati per la produzione di vetro piano o isolamento edilizio in lana di vetro. Il film laminato e quello sul lato posteriore vengono bruciati per generare elettricità o calore per la produzione di cemento. I metalli, che costituiscono circa dal 5 all’8% del modulo, vengono estratti e trasportati presso gli impianti di raffinazione in Europa per essere poi riciclati. Oltre il 75% di un modulo FV può essere riutilizzato. In futuro si vuole migliorare la circolarità dei wafer di silicio attraverso un riciclaggio ottimizzato. 

Il riciclaggio dei moduli FV

Vuoi saperne di più? Ulteriori informazioni sui componenti e sullo smaltimento dei moduli FV sono disponibili qui:
Scheda informativa 2 «Il sistema di riciclaggio dei moduli fotovoltaici: la responsabilità condivisa è così semplice» 

Chi sostiene i costi del riciclaggio?

Lo smaltimento degli apparecchi elettrici in Svizzera è regolato dall’Ordinanza concernente la restituzione, il ritiro e lo smaltimento degli apparecchi elettrici ed elettronici (ORSAE). Già nel 2013, l’associazione settoriale Swissolar insieme a SENS ha regolato gli aspetti importanti legati al ritiro e allo smaltimento dei moduli FV. Il sistema di SENS eRecycling viene finanziato tramite una tassa di riciclaggio anticipata (TRA), che viene riscossa al momento dell’acquisto di un modulo FV e pagata dal cliente.

Desideri approfondire l’aspetto economico del riciclaggio dei moduli FV? Questa scheda informativa fa chiarezza:
Scheda informativa 1 «Smaltimento dei moduli fotovoltaici: chi sostiene i costi?» 

Efficiente, efficientissimo, fotovoltaico

Il bilancio ecologico dei moduli FV calcolato da SENS mostra la vera efficienza energetica del fotovoltaico. Un impianto fotovoltaico è creato per durare oltre 25 anni e dopo solo due anni è già ammortizzato in termini energetici. Nel suo ciclo di vita produce quindi da 15 a 20 volte più energia di quella che è stata necessaria per la sua fabbricazione. E grazie al riciclaggio, i preziosi componenti di un impianto FV vengono successivamente rilavorati e riutilizzati.

Ti stai chiedendo quali altri punti contribuiscono al bilancio ecologico positivo del fotovoltaico? Tutti i dettagli sono riportati nella scheda informativa:
Scheda informativa 3 «Fotovoltaico: consumo energetico ridotto, bilancio ecologico positivo»  

Qui è possibile visualizzare il bilancio ecologico di SENS.

Svolta energetica: prospettive solari

Entro il 2050 la Svizzera vuole raggiungere gli ambiziosi obiettivi della Strategia energetica 2050. A tale riguardo, l’energia solare svolge un ruolo fondamentale. Swissolar, l’Associazione svizzera dei professionisti dell’energia solare, si adopera per utilizzare al meglio e in modo professionale l’energia solare, sia sotto forma di elettricità che di calore per l'acqua calda e il riscaldamento, oppure attraverso l’applicazione dei principi della costruzione solare. Già oggi la capacità fotovoltaica installata registra ogni anno una crescita straordinaria.

Collaborazione tra Swissolar e SENS eRecycling

Una volta giunti al termine del loro ciclo di vita, dagli impianti FV risulta principalmente materiale riciclabile. Già da alcuni anni SENS ha sviluppato un sistema di riciclaggio consolidato e ben funzionante. Dal 2013 SENS collabora con Swissolar per il corretto smaltimento dei moduli FV. Swissolar apporta le sue competenze specialistiche e rappresenta gli interessi di fabbricanti e importatori all’interno della commissione per la tassa di riciclaggio anticipata (TRA) e del consiglio di fondazione di SENS eRecycling. I detentori del marchio di qualità di Swissolar «Professionisti del solare» si impegnano a corrispondere la tassa svizzera di riciclaggio anticipata nel settore FV. 

Contribuisci attivamente all’espansione dell’energia solare e diventa anche tu membro della nostra Associazione per aiutarci a rappresentare i nostri interessi su larga scala e a favorire la crescita dell’energia solare in Svizzera.